Archivi tag: balliamo

Atari: If My Brain Was A Program (new single)

Li avevo lasciati a fare evoluzioni ad 8 bit, dimenandosi come personaggi di un arcade anni ’80 e me li ritrovo adesso, molto diversi, molto più “pop”. Sto parlando degli Atari, duo di Caserta (o Napoli?) che – tra i mille posti d’Europa – son passati a suonare anche qui a Reggio.  Ricordo un piacevole siparietto durante il loro live, quando, nel contesto danzereccio e sudaticcio e lievemente alterato del locale, proposero l’acquisto al banchetto del loro cd; gli urlai che il loro disco si trovava gratis su soulseek e mi arrivarono divertite minacce. È chiaro che alla fine comprai il loro disco e me lo feci pure firmare. Il loro nuovo singolo, vi dicevo, è appena uscito e suona molto diverso; ma è molto bello e sono davvero curioso di come sarà il resto disco.

Per chi è terrone, gli Atari suoneranno a Messina, l’1 Maggio

AtariIf My Brain Was A Program (via Rockit)

Ninca Leece: There Is No One Else…(2010)

There Is No One Else When I Lay Down And Dream è il disco d’esordio di Ninca Leece, cantautrice francese di stanza a Berlino. Il disco suona come un elettropop convinto appena ammorbidito da un po’ di “french touch”. Una specie di Sally Shapiro incazzata.

Vodpod videos no longer available.

Le Sport – Dreaming

Vodpod videos no longer available.

Il pezzo è bello.
Ma il video è davvero terrificante: guardatelo fino alla fine.

JJ – no.2 (2009)

Qualcuno me li spiega? Perché io non ci ho capito davvero una mazza. E va bene che la categoria pop è sufficientemente ampia per contenere tutto e di più, ma il disco dei JJ – il secondo appunto – è un frullato di beat latini e molto più banalmente elettro-scandinavi. Sono un duo svedese, firmati dalla Sincerly Yours e sono il sottofondo ideale per il vostro viaggio di nozze a Palma de Maiorca. Ne aveva parlato Fabbb su Frigopop! a Luglio, definendoli come uno dei suoi gruppi dell’estate (mentre io all’epoca ascoltavo Brunori SAS zigzagando sulla 106).

JJFrom Africa To Malaga (via Frigopop!)

The New Wine

Su: balliamo un po’. I New Wine vengono dalla Norvegia e sono una band di quattro lungagnoni con una passione notevole per l’elettronica, il synthpop, il divertimento e il sudore (probabilmente). Non è ancora uscito un loro disco a quanto pare, ma diversi singoli (qui potete trovarne alcuni). Li raccomanda Erlend Oye con cui hanno pure fatto una serata.

[via indiemp3]